Ambasciate

In Italia, il mercato è particolarmente complesso, sia per la legislazione, sia per via della tipologia di immobili. Grazie alla nostra possibilità di accedere ad immobili e patrimoni di nicchia, che non sono sul mercato, assistiamo le maggiori Ambasciate nel cogliere il particolare contesto economico ed immobiliare in Italia per acquisire una nuova e prestigiosa Cancelleria.

Possiamo vantare una comprovata esperienza nelle procedure Governative estere per l’individuazione, la selezione e l’acquisizione degli immobili, assistendo l’Ambasciata nella ricerca e selezione delle proprietà, nella valutazione del corretto valore di mercato, nella due diligence documentale e tecnica degli immobili, in tutta la contrattualistica relativa al processo di offerta ed acquisto, nella progettazione e ristrutturazione degli immobili acquisiti. Un servizio turn-key.

Assistiamo inoltre gli investitori esteri, che si rivolgono alle proprie Ambasciate, nell’individuazione di investimenti immobiliari e in real economy in Italia.
Il nostro team parla fluentemente quattro lingue e tutti i report, analisi, valutazioni e contratti sono forniti nella lingua desiderata dal cliente.

Il nostro approccio tipico nell’assistere un’Ambasciata è il seguente:

  • analisi e realizzazione del piano esigenziale in termini di localizzazione, superficie e distribuzione dell’immobile;
  • ricerca, sia tramite il nostro database, sia nei segmenti di nicchia, dei potenziali immobili che siano conformi alle esigenze per localizzazione, superficie e budget;
  • svolgimento della necessaria due diligence sulle proprietà;
  • supporto tecnico, legale, fiscale e di programmazione finanziaria sino alla sottoscrizione del rogito notarile o del contratto di locazione;
  • assistenza dopo l’acquisizione in tutte le fasi del progetto di ristrutturazione o restauro, selezionando le imprese di costruzione più adeguate ed affidando l’appalto mediante gara, nel pieno rispetto delle normative nazionali ed internazionali, con attività di Project Management, per monitorare i costi e l’andamento temporale del cantiere.
Menu
Roma, Via Brenta, originale Gino Coppedè - Cliente Ecclesiastico/Ambasciata
Servizi resi:
  • Due Diligence Tecnica, Documentale, Urbanistica e Catastale
  • Valutazione Immobiliare
  • Property Repositioning - Analisi delle possibili destinazioni d’uso
  • Valutazione delle destinazioni d’uso raffrontate al reddito atteso
  • Collocazione sul mercato dell’immobile
  • Trattative con i clienti acquirenti
  • Contrattualistica
  • Verifica di Interesse Culturale Ex D.Lgs. 42/2004
  • Nulla Osta Ecclesiastico
  • Progettazione lavori
  • Gara d’appalto
  • Direzione lavori
L’immobile, di circa 1.000 mq, sorge nel prestigioso quartiere di Roma definito Coppedè, dal nome del noto architetto degli anni 30 che lo ha disegnato, Gino Coppedè.
La Congregazione di suore laiche ha avuto necessità di valorizzare l’immobile ormai utilizzato solo da quattro signorine, già per lunghi anni uno studentato.
E’ stato effettuato uno studio sull’immobile, valutando la possibilità di messa a reddito tramite una locazione, le varie possibilità di cambio di destinazione svolgendo nel contempo la Verifica di Interesse Culturale ex D.Lgs. 42/2004. L’immobile è stato vincolato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio.

Per i necessari lavori di ristrutturazione e per la non economicità di messa a reddito, la Congregazione ha deliberato la vendita.

È stata effettuata una evaluation sul più probabile valore di mercato.
È stato individuato nel Regno del Marocco, rappresentato dalla sua Ambasciata presso lo Stato Italiano, l’acquirente.

Per l’Ambasciata del Marocco è stata quindi svolta la progettazione dei lavori di restauro, includendo tecniche di rifinitura tipiche del Marocco, la gara di appalto tra le imprese di costruzione maggiormente accreditate sul mercato ed è stato assegnato l’appalto.
Svolta con i nostri tecnici la direzione lavori.

In questa operazione è interessante evidenziare come vi fossero tre Stati coinvolti, ovvero l’Italia, il Vaticano, ed il Regno del Marocco, con una elevata complessità di atti e di contratti che sono stati gestiti in tutte le varie fasi, dall’offerta di acquisto, al preliminare, all’Autorizzazione Canonica a vendere sino al rogito.